Travel Concept Store

È una storia d’amore, professionalità e passione ventennale: quando entri nella nostra agenzia trovi ad accoglierti esperte agenti di viaggio, pronte a guidarti con cura verso la tua destinazione da sogno.

Seguici su
TOP
Natale nel mondo. Aurora boreale in Islanda.

Natale nel mondo

Natale nel mondo. Lucine davanti alle finestre.
  1. Home
  2. /
  3. Blog
  4. /
  5. Blog
  6. /
  7. Natale nel mondo

Natale nel mondo

Il Natale è uno degli eventi più celebrati in tutto il mondo, una festa che ha superato i confini religiosi per espandersi in lungo e in largo, adattandosi alle tradizioni di ogni posto. Per noi è un momento per godersi un pranzo speciale in famiglia, uscire con gli amici, scambiarsi i regali e, per alcuni, andare in chiesa; ma come si festeggia il Natale in altri Paesi?

Natale in Giappone

Ebbene sì, il Natale è arrivato persino in Giappone! Non trattandosi di una festa nazionale i luoghi pubblici sono solitamente aperti, sia la vigilia che il giorno di Natale.

Per via delle differenze religiose, i giapponesi non vivono il Natale come un momento di spiritualità ma come un momento di gioia e spensieratezza da condividere con gli amici.

L’usanza di scambiarsi dei doni è stata adottata, ma solo dalle coppie: Il 24 dicembre infatti è la giornata dedicata agli innamorati! I giapponesi celebrano il Natale come in Italia festeggiamo Halloween! A Osaka si tiene una maratona di beneficienza in cui tutti i partecipanti corrono vestiti da Babbo Natale. Alcune persone decorano le loro case con luci natalizie e altre decorazioni festive, facendo il pieno di Christmas cake, una torta a base di pan di spagna, panna montata e fragole.

Natale in Islanda

L’Islanda è un Paese rinomato per le sue bellezze naturali, quindi forse non sorprende che le celebrazioni natalizie si intreccino a tante attività in mezzo alla natura: passeggiate nella neve, visite alle grotte di ghiaccio, escursioni in slitta e molto altro! In questo periodo le città si riempiono di luci, e Reykjavik prende un’aura tutta particolare in questo periodo dell’anno.

Il contrasto del periodo più buio dell’anno con le mille luci del Natale è un vero e proprio spettacolo.

La stagione natalizia islandese inizia l’11 dicembre e dura 26 giorni. Qui, 13 elfi, creature magiche chiamate Jólasveinar, portano doni per 13 notti consecutive. A chi si è comportato bene, ovviamente! Babbo Natale, invece, è stato adottato solo di recente, una specie di 14esimo elfo!. Il momento culminante delle festività è la vigilia di Natale, che viene celebrata con molto cibo e lo scambio dei regali, dopodiché chi è credente va in chiesa, alla messa di mezzanotte, mentre chi resta continua la serata a casa. è tradizione in Islanda scambiarsi libri la sera della vigilia e poi trascorrerla a leggere tutti insieme, magari davanti al camino.

Il 25 si trascorre comunque in famiglia, ma senza grandi festeggiamenti, mentre il 26 tutti fuori ad ammirare i fuochi d’artificio.

Tra i dolci più amati in questo periodo dell’anno ci sono i Piparkökur, biscotti di pan di zenzero, lakkrís toppar, dolci tipici di liquirizia, i biscotti al cioccolato, e i mömmukökur, biscotti allo zenzero con una glassa di zucchero.

Natale in Brasile

In Brasile il Natale viene osservato secondo la tradizione religiosa, amalgamata ai costumi del posto. I festeggiamenti iniziano il 24 dicembre con la “ceia de Natal” e proseguono il 25 dicembre con l'”almoço de Natal”. Il giorno dell’Immacolata Concezione (l’8 dicembre) è tradizione decorare gli alberi nelle case o nei luoghi pubblici come parchi e piazze.

Si tratta di feste molto amate dalle persone e dalle comunità, che si impegnano a curarne ogni minimo dettaglio, dalle decorazioni al menù. La cosa interessante è che in questi menù convergono tradizioni culinarie da tutto il mondo, essendo il Brasile una terra di grandi migrazioni: Il tacchino è -ovviamente- arrivato dal nord America, il panettone dall’Italia, il baccalà dal Portogallo, ed ecco che la tavola si trasforma in un girotondo di sapori. Anche lo scambio di regali è molto sentito, sia con amici e famigliari che con i colleghi di lavoro.

Nelle comunità più piccole, dove le persone vivono lontano dalle loro famiglie, di solito celebrano il Natale il 25 dicembre, che è la data ufficiale utilizzata dal governo. Nelle grandi città come Rio de Janeiro e San Paolo, invece, i festeggiamenti si estendono su entrambe le date.

A Natale puoi…

Sarebbe bellissimo poter viaggiare e trascorrere il Natale in Paesi diversi, conoscerne le usanze forse ci aiuterebbe ad apprezzare la bellezza della diversità. Ma, si sa, a noi italiani, il Natale, piace in famiglia, con la tavola traboccante di cibo e buon vino!

Poco importa se si è credenti oppure no, il Natale è davvero la festa più amata al mondo, e tra momenti speciali con le persone care, buon cibo e regali, non è difficile capirne il motivo!

E tu, dove lo passeresti il Natale?

Conosciamoci

PROGRAMMI UN VIAGGIO?
CONTATTACI

Hai voglia di partire? Non sai dove andare?
Hai qualche dubbio o domanda?
Questo è il posto giusto per parlare con noi!

You don't have permission to register