Travel Concept Store

È una storia d’amore, professionalità e passione ventennale: quando entri nella nostra agenzia trovi ad accoglierti esperte agenti di viaggio, pronte a guidarti con cura verso la tua destinazione da sogno.

Seguici su
TOP
Image Alt

30 settembre – 10 ottobre: Il cammino di Santiago

30 settembre – 10 ottobre: Il cammino di Santiago

Partenza

30 settembre 2022

Durata

11 giorni

Prezzo

a partire da € 1.450,00

IL CAMMINO DI SANTIAGO

In collaborazione con Federica Donà (istruttore di trekking)

ITINERARIO FRANCESE, DA SARRIA A FINISTERRE 

(203.6 km, 10 notti) 

PROGRAMMA DI VIAGGIO: 

Il cammino francese è il percorso più popolare, l’antica via di pellegrinaggio in Galizia. Alcuni per voglia d’avventura o sfida personale, altri per motivi spirituali, ma è chiaro che il Cammino di Santiago è un modo originale e differente di fare turismo attraverso la Spagna settentrionale. Vi attendono monumenti, località ricche di fascino e una natura spettacolare… Molti pellegrini dopo aver percorso gli altri Cammini per Santiago, prolungano il loro cammino fino a Finisterre, luogo creduto un tempo il limite dei luoghi conosciuti, considerato un luogo mitico e simbolico, dove si compie alcuni dei moderni rituali come bruciare in un falò i propri indumenti o scarponi. 

30/09 – Aeroporto Santiago di Compostela Sarria 

Arrivo con volo Ryanair da Bergamo 13:55 a Santiago di Compostela 16:30. Trasferimento a Sarria (100 km). Prendiamo ‘La Credenziale’. Pernottamento. 

01/10 – Sarria – Portomarin (22,2 km) 

Prima colazione. Comincia la giornata attraversando Barbadelo. In questo paesino ci si deve fermare davanti alla chiesa di Santiago, dichiarata Monumento Storico Nazionale. Il seguente paese che appare davanti agli occhi del camminante è Rente, segue Mercado de Serra, umile borgo nel quale di solito accorrevano i giudei per negoziare e fornire merci ai pellegrini. Continua l’itinerario per Rente, Brea, Ferreiros, Rozas e Vilachá, paesino rurale di contadini dove si conservano le rovine del Monastero di Loio, culla dei Cavalieri dell’Ordine di Santiago. Emerge in questo paese l’eremita di Santa María di Loio con muri di stile visigoto. Arriviamo a Potomarín, un vecchio borgo sepolto dall’acque dopo la costruzione della diga. Pernottamento. 

02/10 – Portomarin – Palas de Rei (24,8 km) 

Prima colazione. Il pellegrino ritorna al Cammino, che attraversa Gonzar, Castromayor, Hospital da Cruz, Ventas de Narón, Lameiros, dove ci si può fermare per visitare la Cappella di San Marco e ammirare un bel transetto. L’itinerario avanza ed entra a Ligonde, Ebbe, Albergo, Portos, Lastedo e Valos prima di giungere a Palas de Rei, metà della tappa odierna. Pernottamento. 

03/10 – Palas de Rei – Arzua (28,5 km) 

Prima colazione. Entriamo nella provincia de A Coruna. Attraversando San Xulián, Pontecampaña, Casanova, Coto, Leboreiro, che conserva un’antica strada romana; Furelos, Melide (dove si dice che si mangia il migliore polipo ‘alla gallega’ del mondo). Qui si unisce il Cammino francese con quello del Nord proveniente da Oviedo. Continua il viaggio via Carballal, Ponte das Penas, Raido, Bonete, Castaneda, Ribadiso, e dopo il pellegrino raggiunge la fine della tappa, Arzúa. Pernottamento. 

04/10 – Arzua – A Rua/Pedrouzo (19,3 km) 

Prima colazione. Tappa confortevole con poche piste. Avanziamo verso lunghi sentieri forestali, attraversando boschi e praterie. Continuiamo, come nella fase precedente, l’asse dell’N-547 nazionale: attenzione quando lo attraversiamo. Alloggiare a O Pedrouzo ci mette a una buona distanza per arrivare il giorno dopo a Santiago di Compostela. La meta finale del nostro cammino. Pernottamento. 

05/10 – A Rua/Pedrouzo – Santiago di Compostela (19,4 km) 

Prima colazione. È arrivato il giorno… Inizia un’altra tappa del Cammino di Santiago con la quale hai potuto ammirare le innumerevoli meraviglie frutto di secoli di storia. Comincia il percorso per Burgo, Arca, San Antón, Amenal e San Paio. Poi si entra a Lavacolla, paese dove gli antichi pellegrini si lavavano e cambiavano per entrare nella città di Compostela. Dopo l’itinerario attraversa Villamalor, San Marcos, Monte do Gozo (primo punto dove vedere il campanile della Cattedrale da dove viene il nome di ‘Monte di Gioia’), San Lázaro, e finalmente, SANTIAGO DI COMPOSTELA. Già dentro alla Cattedrale bisogna andare alla cripta dove si trova il sepolcro di Santiago e seguire una delle tradizioni più significative… l’abbraccio al Santo. Pernottamento. 

06/10 – Santiago di Compostela – Negreira (20,6 km) 

Prima colazione. Tratto di 21 km che alterna centri abitati, campagna, alture e macchie sparse di querce ed eucalipti. Il tragitto parte da piazza Obradoiro. Da qui dovrete cominciare a seguire le frecce gialle che demarcheranno l’intero cammino. Spalle alla cattedrale, tenete la destra e percorrete Rúa de Hortas fino al semaforo per poi continuare per Rua do cruceiro da Gaia. Attraverso un labirinto di strade, un po ‘sporco e altri cementato, ascende attraverso le piccole città, raggiungendo l’Alto do Vento, da dove una discesa in Aguapesada inizia. Infine si arriva a Negreira. Pernottamento. 

07/10 – Negreira – Olveiroa (33,6 km) 

Prima colazione. Il tragitto è racchiuso tra due fiumi il Tambre e il Xallas e può essere diviso in tre parti: la prima, con un dislivello di oltre, attraversa una regione ricca di boschi, passa per la Chiesa di San Mamede da Pena, uno strettissimo ponte di pietra a Cornovo e arriva a Vilaserío. La seconda tappa porta a Santa Marina, il tratto è decisamente più dolce e conduce nel Comune di Mazaricos dove si incontra il villaggio agricolo di Maronas con le caratteristiche horreos. La terza parte sale fino al Monte Aro offrendo ampie panoramiche sulla regione, sul fiume Xallas e sulla sua costa, discende poi fino a Ponte Olveira e, attraversando un piccolo ponte, senza entrare a Dumbría, girate a sinistra per sboccare ad Olveiroa. Pernottamento. 

08/10 – Olveiroa – Corcubión (21,4 km) 

Prima colazione. Si scende inizialmente per un soave pendio e il percorso fino al Villaggio di Hospital è un vero spettacolo grazie agli splendidi panorami che offre la vista del torrente Xallas che costeggia la strada. Poco dopo Hospital la strada si apre in una rotonda e troverete l’indicazione della Biforcazione del Cammino in direzione di Muxia (a destra) o Fisterra (a Sinistra). Seguendo il Cammino per Fisterra si apre davanti a voi un percorso che tra pini ed eucalipti vi condurrà al Cruceiro di Marco do Couto. Arrivo a Corcubión. Questa modesta ma accattivante cittadina (abitata da circa 1.800 abitanti ha il significato di “fondo del lago”, ed è stata dichiarata patrimonio Storico – Artistico nel 1984. Era anticamente abitata da Celti che hanno lasciato il segno nella forte difesa del Monte Quenxe, un punto di vista privilegiato che controlla l’intero estuario. Pernottamento. 

09/10 – Corcubión – Finisterre – Cabo di Finisterre (14,0 km) 

Prima colazione. La strada inizia in salita verso San Roque e poi riscende per Amarela ed Estorde. Lasciando Sardineiro si arriva ad un belvedere dal quale si apre una vista panoramica sull’ampia spiaggia di Langosteira, verso la quale poi si 

discende. Si arriva a Fisterra attraverso il quartiere di San Roque. Ma il Cammino non è ancora giunto al termine, la meta ultima è il faro di Capo Finisterre. La Pietra del KM 0 dà il benvenuto verso il Faro. Vedere il Sole scomparire sotto l’oceano è uno spettacolo unico che ripaga della strada percorsa. Pernottamento. 

10/10 – Finisterre – Santiago di Compostela 

Prima colazione. Trasferimento all’Aeroporto di Santiago. Volo Ryanair 09:00 con arrivo a Milano Bergamo alle 11:25. 

Volo diretto RYANAIR A/R da MILANO BERGAMO a SANTIAGO

1 bagaglio da stiva di 23 kg + 1 bagaglio a mano piccolo

Trasferimento privato dall’Aeroporto di Santiago a Sarria

10 pernottamenti e prima colazione presso Hotel basici* lungo il cammino

Assicurazione contro l’annullamento del viaggio, assicurazione spese mediche in loco con integrazione massimale ad € 2.000,00 e assicurazione Covid

Trasporto bagagli tutti i giorni da una tappa all’altra

Itinerario dettagliato e materiale illustrativo

Credenziali** del Cammino per ottenere “La Compostela”

Preparazione e allenamento prima del viaggio (3/5 uscite)

Tutorial e consigli sull’abbigliamento e preparazione dello zaino

Consigli sull’alimentazione durante il cammino

Guida/accompagnatore di trekking

Camminata sportiva con abilitazione al primo soccorso 

 

IMPORTANTE: La Credenziale** All’arrivo ti verrà consegnata La Credenziale. Scheda che, lungo il Cammino, dovrai far timbrare (almeno 2 volte al giorno) in qualsiasi bar, negozio, alloggio autorizzato … li troverai ovunque! Dopo di che si deve presentare all’Ufficio del Pellegrino di Santiago di Compostela per dimostrare che hai fatto almeno 100 km e otterrai La Compostela. Curioso certificato scritto in latino che sarà un simpatico ricordo del tuo viaggio. 

I pasti e le bevande non espressamente indicati

Tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

Partenza

30 settembre - 10 ottobre 2022

Durata

11 giorni

Prezzo

a partire da € 1.450,00

INFO UTILI

Ho bisogno d’una forma fisica eccezionale?

Ovviamente è abbastanza impegnativo, ma niente eccezionale: è alla portata di tutti, dai bambini di 8 anni fino alle persone che hanno superato i 75 anni, non bisogna essere un atleta olimpico! Piano, piano s’arriva lontano … 

E se comincio a camminare e mi sento male o sono stanco o non ho più voglia?

Lungo il Cammino incontrerai sempre un bar, un negozio da dove poter chiamare un taxi che in pochi minuti ed una piccola spesa di circa € 10 ti porterà alla tappa seguente. 

Come seguo il Cammino? Se mi perdo?

Ovunque vai, troverai una freccia gialla oppure un simbolo di conchiglia. È impossibile perdersi anche perché ci saranno sempre altre persone che incontrerai lungo il Cammino. 

Cosa posso aspettarmi dagli alloggi?

Fino a Santiago di Compostela per la categoria ‘basico’* saranno piccoli alberghi di 1* o 2*, ostelli oppure pensioni semplici ed essenziali, ma sempre in camere doppie con bagno privato e prima colazione con caffè/infusione, pasticceria e succo di frutta. 

Io non ho motivazione religiosa, non sono un pellegrino… Allora appartieni alla maggioranza di quelli che lo fanno. La bellezza della natura e dell’arte saranno le tue motivazioni principali, ma l’incontro con le altre persone camminando, ti farà chiacchierare. Sarà un altro aspetto eccezionale di questo viaggio magico! 

Viaggi di gruppo in giornata

Hai bisogno di maggiori informazioni o vuoi prenotare il tuo viaggio di gruppo con noi ?

Non esitare a contattarci per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni, il nostro staff è a tua disposizoine

You don't have permission to register